Il Piccolo, 26 agosto 2008 
 
CHIESTO L’INTERVENTO DELLE ISTITUZIONI  
Sfiati dalla centrale, il rione all’attacco  
Gli abitanti della zona: «Il frastuono è tale che a volte copre perfino le voci»
 
 
Rumori molesti non solo a Panzano. Pure il rione Enel, l’altro quartiere a contatto con il cantiere (anche se in mezzo, come si sa, c’è il canale Valentinis) conta conseguenze pesanti riguardo il frastuono delle lavorazioni di Fincantieri. Tanto che, lo scorso luglio, proprio i problemi di frastuono erano stati al centro di una visita del presidente della Provincia Enrico Gherghetta, del sindaco Gianfranco Pizzolitto e dell’assessore Andrea Montagnani su richiesta dello stesso Comitato di rione. «I problemi del rumore si verificano soprattutto nella zona a contatto con la recinzione della centrale – spiega il responsabile del Comitato, Adriano Bernardel – e abbiamo avuto a tal proposito mole segnalazioni. A risentirne sono soprattutto le case alte, quelle i cui piani sovrastano la recinzione del campo di calcio, che fa da barriera. Qui i rumori sono molto alti, anche nei giorni festivi come il sabato.
«Non sappiamo che cosa sia – continua -, il suono è simile a quello di getti ad alta pressione che vengono usati per le sabbiature». Il rumore è talmente alto che in certi punti del rione non si riesce neppure a sentirsi parlare. «Ecco perchè abbiamo chiesto al Comune che si faccia qualcosa – spiega ancora Bernardel – e infatti so che il sindaco aveva avuto un incontro con la direzione che si era impegnata a costruire delle barriere fonoassorbenti. Solo che, al momento, non si è visto niente di simile: forse sono state messe dalla parte di Panzano, ma dalla nostra non ancora». E intanto i rumori continuano. E non sono neppure i soli: a dare fastidio agli abitanti della zona è infatti anche la centrale. E proprio per questo il Comune ha deciso di attivare quanto prima un controllo tramite centraline Arpa, consentendo di capire l’eventuale impatto sul fronte della rumorosità del nuovo desolforatore dei gruppi a carbone della centrale Endesa. (e.o.)