Il Piccolo, 22 gennaio 2010
 
MOSSA. GIÀ DONATORE DI SANGUE, AVEVA FONDATO IL CLUB FRECCE TRICOLORI 
Nuovo decesso per amianto 
La vittima è Valentino Bevilacqua, operaio nei cantieri negli anni ’60

MOSSA Valentino Bevilacqua se n’è andato sabato scorso, in punta di piedi, abbracciato dall’amore della moglie Elena e sostenuto durante la breve ma insormontabile malattia dalle figlie Martina e Valentina, dal genero Fabio, dalle sorelle Rosalia e Rita e dal fratello Mario. Lasciando un vuoto incolmabile tra i famigliari, resterà impresso nella memoria di tutti come un’anima dolce e generosa, profondamente legata alla propria famiglia d’origine.
“Tino”, che avrebbe compiuto 68 anni il prossimo 19 marzo, era nato a Mossa. Fin da piccolo aveva manifestato una grande passione per la natura che ha saputo tramandare anche ai nipotini Erik e Sara. Il mestiere del padre lo aveva portato, agli inizi degli anni ’60, nei cantieri navali di Monfalcone dove, esposto alle polveri di amianto, ha contratto il male che a distanza di 40 anni ha segnato il suo destino. Qualche anno dopo è entrato a far parte della Cooperativa Ite di Gorizia alla quale era rimasto legato fino alla pensione raggiunta nel 1995.
Nel 1970 ha conosciuto Elena con la quale ha costruito una forte e affidabile famiglia, apprezzata anche dai parenti e dagli amici sloveni. Era stato per tanti anni donatore di sangue di Gorizia e dal 2006 socio fondatore nonché appassionato sostenitore del 115° Club Frecce Tricolori di Gorizia dove svolgeva le proprie attività con il contributo di tutta la famiglia. Ex corista del “Seghizzi”, non perdeva occasione per intonare un bel canto e trasformare un momento sereno della giornata in un avvenimento gioioso e indimenticabile. Così era anche il suo carattere, allegro, gentile e disponibile. Non era solo una brava persona, bensì una persona che, nella sua semplicità, tutti definivano buona.
I funerali si svolgeranno domani alle 9.30 nella chiesa parrocchiale di Mossa con partenza dal nuovo ospedale civile di Gorizia. La famiglia chiede di onorare il suo ricordo senza fiori bensì tramite donazioni all’Associazione Cure Palliative “Mirko Špacapan – Amore per Sempre” (Banca di Cividale, fil. Udine, IBAN IT22D0548412305064571001651 causale “per Valentino”; www.srcek-beepworld.it )