Il Piccolo, 24 settembre 2010

COLORITA MANIFESATAZIONE IN PIAZZA DELLA REPUBBLICA 
Protesta degli studenti contro il caro-libri 
Sotto accusa anche l’aumento del prezzo degli abbonamenti degli autobus dell’Apt

Una vera e propria ”flash mob”, quella che è avvenuta improvvisamente mercoledì pomeriggio in piazza della Repubblica a Monfalcone. Ad animare la protesta, che si è svolta in maniera pacifica e anche originale, è stata l’Unione degli studenti di Monfalcone, che ha manifestato il suo dissenso sul caro libri e sul caro trasporti.
I ragazzi, travestiti da controllori dell’autobus e coperti da libri di cartone, hanno fermato i passanti, per sensibilizzarli sui problemi concreti che i giovani studenti devono affrontare per studiare nella scuola secondaria.
Il diritto allo studio al centro della manifestazione, «un diritto – è stato sottolineato – che deve poter essere garantito a tutti in condizioni di uguaglianza e con una determinazione delle spese, per sostenerlo, accessibile a chiunque».
Un momento importante, quindi, per sottolineare i continui rincari agli abbonamenti del trasporto locale dell’ Apt e contro quella che, lUnione degli studenti definisce, ”mafia delle case editrici”. Critiche anche al governo, che pur avendo fissato dei tetti di spesa, «non li fa rispettare e spesso non li sorveglia neppure».
L’Uds auspica pertanto l’emanazione di una nuova e moderna legge regionale, che vada a riformare il diritto allo studio prolungando, in tutti gli anni di corso delle superiori, e ampliando di almeno il 75% dei testi, l’offerta del comodato dei libri.
Rabbia non solo dagli studenti, ma anche da parte dei cittadini che passavano per la zona del centro, che hanno sostenuto con molta solidarietà l’iniziativa.
Quello di mercoledì pomeriggio, è stato solo uno dei primi appuntamenti in vista di un nuovo “autunno caldo”, che si prospetta difficile per la scuola italiana.
Per l’8 ottobre infatti, l’Uds della provincia di Gorizia, organizzerà nel capoluogo Isontino, un corteo di protesta per la cosiddetta Altrariforma come in altre importanti città italiane.
Salvatore Ferrara

Annunci