You are currently browsing the tag archive for the ‘antimafia’ tag.

Il Piccolo, 18 giugno 2010
 
PARTITI DA MONFALCONE I CONTROLLI DISPOSTI DALLA PREFETTURA 
Imprese edili al setaccio dell’Antimafia 
Assieme alla Dia ci sono Carabinieri, Polizia, Finanza, Ispettorato del lavoro e Genio civile
VERIFICHE SOLO SULLE OPERE PUBBLICHE RELATIVE ANCHE A LAVORO NERO, IMMIGRAZIONE E SICUREZZA
 

di LAURA BORSANI

Poliziotti, Carabinieri, Guardia di Finanza. C’erano perfino gli esperti della Dia, la Direzione investigativa anti-mafia. Compresi i funzionari dell’Ispettorato del lavoro e del Genio civile. Una ventina di uomini in campo, a scandagliare i cantieri edili. Scattano i controlli a sorpresa in città, mirati nel settore degli appalti pubblici. Sotto la lente d’ingrandimento il sistema delle imprese edili al fine di prevenire infiltrazioni criminali, ma anche irregolarità amministrative, occupazionali e legate alla sicurezza e alle condizioni di lavoro.
Il primo blitz ieri ha interessato il cantiere aperto alla Marcelliana, nell’area del parco della Rimembranza. L’appalto pubblico è stato assegnato dal Comune alla Ici Coop di Ronchi dei Legionari. Un cantiere di ampia portata, al quale è stata affidata la realizzazione delle due rotatorie e la contestuale riqualificazione di via Grado, lungo la provinciale 19. L’”operazione-sicurezza” nell’Isontino è quindi partita proprio da Monfalcone. Verifiche a tappeto, svolte a 360 gradi, finalizzate a monitorare lo stato degli appalti.
Si tratta di interventi disposti dalla Prefettura di Gorizia ai fini dell’accertamento delle regolarità e della sicurezza.
Un intervento che fa riferimento alla legge sulle grandi opere che nel 2009 ha stabilito ampi poteri alle Prefetture per il controllo di appalti, anche minori. I controlli predisposti con decreto prefettizio sono eseguiti dallo specifico ”Gruppo interforze” costituito dalla Direzione investigativa anti-mafia, Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Ispettorato del Lavoro. Mobilitato anche il Genio civile, per il supporto tecnico. La ”task-force”, tra uomini in divisa e in borghese, ieri mattina si è concentrata nell’area della Marcelliana, setacciando documentazioni e dati. Una verifica per così dire ”interdisciplinare” avvalendosi proprio delle diverse e specifiche professionalità che caratterizzano il ”Gruppo interforze”.
La mobilitazione è stata evidente nel parco della Rimembranza, dove operano una quindicina di lavoratori. Ieri mattina, infatti, negli uffici prefabbricati del cantiere si sono concentrate le forze dell’ordine che hanno avviato i controlli rimanendovi per circa un paio d’ore. Una presenza che nella zona non è passata inosservata.
Il responsabile del cantiere, in completa serenità, si è messo a disposizione fornendo la documentazione richiesta: «È tutto a posto, siamo perfettamente in regola», ha osservato.
Controlli dovuti, pertanto, ai fini della sicurezza e che procederanno in altri cantieri cittadini e dell’Isontino, in base alle specifiche disposizioni della Prefettura. È stata definita un’attività di carattere preventivo, che interesserà l’intera regione e che è già partita anche a Trieste.
Questa operazione, è stato spiegato, vuole rappresentare un segnale preciso nei confronti della comunità, garantendo la costante presenza delle forze dell’ordine sul territorio. Nell’intervento specifico intende focalizzare l’attenzione sui singoli appalti pubblici ritenuti di una certa importanza, per i quali viene eseguita un’analisi dettagliata.
Con ciò, pertanto, confermando da un lato l’azione di prevenzione e dall’altro il contatto e il dialogo con la popolazione.

Annunci

Home page

Parlano di noi

Monfalcone, la denuncia
corre sul blog

Il Manifesto, 15 maggio 2008

L'altra Monfalcone scende in piazza
Carta n.21, 6 giugno 2008

Fincantieri, muore operaio,
sciopero generale

L'Unità OnLine, 16 ottobre 2008

Inchieste

La costruzione
della grande nave.

Di Maurizio Pagliassotti

Lavoro Killer.
Di Fabrizio Gatti

Il caso Fincantieri:
giungla d'appalto.

Di Roberto Greco

La peste di Monfalcone.
Di Angelo Ferracuti

Monfalcone:
l'emergenza casa.

Di Giulio Tarlao


Morire di cantiere

Morire di cantiere

Statistiche

  • 222.960 visite
Annunci