You are currently browsing the tag archive for the ‘maurizio vesnaver’ tag.

Il Piccolo, 10 ottobre 2010

INCONTRO A VICENDA TRA AZIENDA E SINDACATI DI TUTTI GLI STABILIMENTI
Ansaldo: finita la cassa, 6 nuovi assunti
Buone prospettive anche dopo la perdita della commessa per i motori delle nuove unità Fincantieri

Persa la commessa per la costruzione dei motori elettrici per le nuove unità Fincantieri, Ansaldo Sistemi Industriali guarda comunque avanti, cercando spazi su nuovi mercati. È quanto emerso ieri a Vicenza nell’incontro tra la società e i rappresentanti sindacali di tutti gli stabilimenti italiani. Per Monfalcone il carico di lavoro è assicurato fino alla metà del 2011, anche se ancora con qualche interrogativo. La cassa integrazione ordinaria, alla quale Asi è ricorsa dall’inizio dello scorso marzo fino a fine settembre, è comunque alle spalle e Asi ha annunciato di voler effettuare 5-6 nuovi inserimenti in stabilimento a copertura delle esigenze dei reparti e del turn-over. «Monfalcone ha una buona saturazione della produzione fino alla fine dell’anno – spiega Maurizio Vesnaver, coordinatore Fiom-Cgil nella Rsu di stabilimento -, mentre per i primi sei mesi dell’anno ci sono ancora in ballo delle offerte significative. C’è qualche problema sull’acquisizione dei motori di grande taglia con problemi sul fronte della produzione, ma anche dei margini di guadagno».
Al tavolo Asi ieri ha affermato di aver perso la commessa per Fincantieri, andata a una realtà tedesca della statunitense L-3 Communications, la cui proposta è stata giudicata migliore sotto il profilo dei costi, pare, rispetto a quella presentata da Ansaldo assieme a Siemens. Asi continua però a lavorare assieme a Fincantieri sullo sviluppo di piattaforme eoliche off-shore. Lo stabilimento Ansaldo di Monfalcone ha già ultimato comunque il prototipo di generatore eolico che la società intende mettere sul mercato, confermando di puntare sul mercato delle energie rinnovabili. «Come Rsu rimane una certa preoccupazione – dichiara Vesnaver -, perchè servirebbe un carico di lavoro significativo per avere una certa tranquillità nel 2011. Conforta la continuità degli investimenti da parte della società non solo sulle infrastrutture, ma anche su processo e prodotto, oltre che sulla sicurezza e l’ambiente». I sindacati sono d’accordo con Asi sulla necessità di puntare sul miglioramento dell’efficienza e della qualità dei prodotti per fronteggiare la concorrenza asiatica. L’Ugl Metalmeccanici ieri ha incontrato a un tavolo separato la società, dopo che la Fim, su indicazione della propria segreteria nazionale, aveva minacciato di abbandonare l’incontro se così non fosse stato.
Laura Blasich

Home page

Parlano di noi

Monfalcone, la denuncia
corre sul blog

Il Manifesto, 15 maggio 2008

L'altra Monfalcone scende in piazza
Carta n.21, 6 giugno 2008

Fincantieri, muore operaio,
sciopero generale

L'Unità OnLine, 16 ottobre 2008

Inchieste

La costruzione
della grande nave.

Di Maurizio Pagliassotti

Lavoro Killer.
Di Fabrizio Gatti

Il caso Fincantieri:
giungla d'appalto.

Di Roberto Greco

La peste di Monfalcone.
Di Angelo Ferracuti

Monfalcone:
l'emergenza casa.

Di Giulio Tarlao


Morire di cantiere

Morire di cantiere

Statistiche

  • 227.521 visite